Auto-aggiornamento Looc.UP

In questo articolo vedremo come è stato possibile, da un nostro cliente (che d’ora in poi chiameremo ClienteSmeup), passare da  una situazione in cui un singolo Looc.UP era condiviso da 200 postazioni al caso di 200 Looc.UP che si aggiornassero all’unisono comandati da un’unico Sme.UP Provider.

Leggi tutto…

Dalla documentazione alla realizzazione di una chiamata a WebService

Quante volte capita di sentirsi chiedere di interfacciare Sme.UP  a dei WebServices messi a disposizione dal cliente o dai fornitori del cliente e vedersi recapitare un malloppo di documentazione sul come interfacciarsi?
La prima domanda che viene spontanea è quella di chiedersi cosa è un WebService (da ora in poi chiamato WS)? Dopodichè altrettanto spontanea è : Posso interfacciarmi con Sme.UP?  Dopo essersi dati la risposta alla domanda precedente la successiva è: Si ok, ma da che parte comincio?

Leggi tutto…

Gestione CRUD oggetti/OAV senza scrivere una riga di codice RPGLE – Parte 1

Come è possibile modificare oggetti e OAV di oggetti senza scrivere una sola riga di codice RPGLE?
Semplice!, basta utilizzare le istruzioni virtuali create ad hoc per questo scopo che riescono a rendere il processo molto veloce e snello. Come faccio quindi a modificare solamente script di scheda per ottenere questi risultati? Andiamo a vedelo assieme in questo articolo…

Leggi tutto…

Web.UP, Google Chrome Dev Tools ed i memory leak – Parte 1

Lo scopo di questo articolo è quello di comprendere cosa sono i memory leak in un’applicazione front-end e come individuarli con Google Chrome Dev Tools. E’ importante comprendere subito che Google Chrome Dev Tools è utile per misurare le performance del codice presente sul browser e non nel back-end dell’applicazione. Ricordiamo che Sme.UP ERP è composto da diversi strati.

Leggi tutto…